risparmio

La realizzazione di interventi sulla tua abitazione o sulla parte condominiale per risparmiare energia, ti consente un sicuro risparmio di gas o elettricità dal 15% fino ad oltre il 30% annuo, a seconda del tipo di intervento, dei materiali istallati e dei consumi effettuati.

Un esempio su quanta energia si può risparmiare:

Una famiglia di 4 persone consuma annualmente circa 3.000 kWh elettrici, 6.000 kWh termici per il riscaldamento degli ambienti e 3.000 kWh termici per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria. La stessa famiglia, utilizzando elettrodomestici a basso consumo e dispositivi per il risparmio dell’acqua e realizzando interventi di riqualificazione energetica dell’immobile, potrebbe arrivare a consumare annualmente circa:

  • 1.500 kWh elettrici
  • 3.500 kWh termici per il riscaldamento degli ambienti
  • 2.000 kWh termici per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria.

Inoltre, con l’istallazione di 10 mq di pannelli fotovoltaici e di 4 mq di collettori solari, la stessa famiglia potrebbe coprire il 50% del proprio fabbisogno di energia elettrica e il 50% del fabbisogno di energia termica per il riscaldamento degli ambienti e dell’acqua sanitaria, evitando di immettere in atmosfera circa 2,5 tonnellate di anidride carbonica. Associando agli interventi dei piccoli cambiamenti nelle abitudini quotidiane, si può ottenere un ulteriore risparmio di energia del 10-15%.
Per approfondire i temi del risparmio e dell’efficienza energetica puoi consultare le pagine del sito www.efficienzaenergetica.enea.it

 

L’investimento in risparmio energetico ti consente inoltre di metterti in regola anticipatamente con le normative europee sul risparmio energetico.
E poi riqualifichi la tua abitazione, che acquista valore nel tempo e dai anche il tuo contributo a tutelare l’ambiente, riducendo l’inquinamento atmosferico dovuto al consumo di combustibili tradizionali

ATTENZIONE :

Per beneficiare dell’agevolazione fiscale per il risparmio energetico è necessario acquisire i seguenti documenti:

  • l’asseverazione, che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti. Se vengono eseguiti più interventi sullo stesso edificio l’asseverazione può avere carattere unitario e fornire in modo complessivo i dati e le informazioni richieste. In alcuni casi, questo documento può essere sostituito da una certificazione dei produttori, per esempio, per interventi di sostituzione di finestre e infissi o per le caldaie a condensazione con potenza inferiore a 100 kW.
  • l’Attestato di prestazione energetica (già-Attestato di certificazione energetica), che comprende i dati relativi all’efficienza energetica propri dell’edificio. Tale certificazione è prodotta dopo l’esecuzione degli interventi, utilizzando procedure e metodologie approvate dalle Regioni ovvero le procedure stabilite dai Comuni con proprio regolamento antecedente l’8 ottobre 2005. NB: per le spese effettuate dal 1° gennaio 2008, per la sostituzione di finestre in singole unità immobiliari e per l’installazione di pannelli solari non occorre più presentare l’attestato di certificazione energetica (o di qualificazione) energetica

Gli addetti della CNA Costruzioni e Istallazione Impianti potranno fornire tutte le informazioni su come e dove ottenere questi documenti

 

CNA Marche via S.Totti, 4 - 60131, Ancona
cnamarche@marche.cna.it - www.marche.cna.it
C.F.80007910427- Privacy Policy - Informativa sulla Privacy - Informativa cookies